immagineprincipale

Ortognatodonzia

La riabilitazione orale passa attraverso le terapie ortodontiche.

Le tecniche attuali consentono di intervenire sulla dentatura del bambino (ortodonzia intercettiva), ma anche dell’adulto, in maniera efficace con apparecchi esteticamente non invasivi. Presso il nostro studio vengono effettuate terapie ortodontiche con apparecchi fissi e/o mobili, Ortopedia dento-mascellare, Chirurgia Ortognatica, terapia ortodontica pre-protesica e di riabilitazione parodontale e infine la Chirurgia Orale.

Nei casi di maggiore complessità è previsto l’intervento di medici specialisti in Chirurgia Maxillo-Facciale che possono contribuire alla risoluzione di problemi estetico-funzionali al volto e/o allo scheletro facciale.

Ortodonzia Intercettiva
È il campo dell'ortodonzia avente come fine la risoluzione dei disordini morfo-funzionali in età evolutiva. L'intercettazione può essere precocissima, come per esempio il trattamento delle inversioni del morso, e attuabile anche in dentizione decidua, applicando sulle strutture ossee forze di notevole entità per dislocarle e raggiungere un rapporto di congruità. 

L'intercettazione precoce si attua in dentizione da latte o mista, dopo l'eruzione dei primi molari permanenti. In questa fase sono indicate le terapie con apparecchi che sfruttano forze ortopediche e funzionali nei difetti sagittali, trasversali o verticali. L'azione ortopedica è in grado di modificare i vettori di crescita in modo stabile. In fase di dentizione mista tardiva, l'entità dei movimenti basali inducibili è progressivamente minore.

Ortopedia Dento-faciale
Branca della medicina che si occupa delle anomalie di forma o di congruità delle strutture ossee. La terapia ortopedica si prefigge, con mezzi e metodi, di stimolare cambiamenti nella struttura ossea e nel correggerne il tipo di crescita.

Ortodonzia Funzionale
Tipo di terapia che, attivando o disattivando la muscolatura e obbligando mandibola e mascellare superiore ad assumere determinati rapporti spaziali, produce effetti ortopedici principalmente, e ortodontici secondariamente.

Ortodonzia Fissa
Le apparecchiature fisse sono in genere usate in pazienti adulti o in ragazzi in dentatura permanente, si avvale di apparecchi che solo l'ortodontista può togliere e, con forze meccaniche di fili ortodontici, molle ed elastici, permette il riposizionamento dentale.

Ortodonzia Linguale
È nata per poter andare incontro alle esigenze dei pazienti adulti che necessitano di trattamento ortodontico ma rifiutano l'apparecchiatura tradizionale esterna, per motivi estetici.

Grazie all'introduzione della tecnica linguale, attraverso il posizionamento di attacchi sul versante linguale dei denti, quindi totalmente invisibili, è possibile affrontare qualsiasi malocclusione al pari delle tecniche vestibolari e con gli stessi tempi di trattamento. Dopo l'iniziale periodo di adattamento, che prevede una leggera alterazione della fonazione, l'apparecchiatura viene ben tollerata dal paziente, al pari dell'apparecchiatura esterna.

Recentemente le dimensioni dell'attacco sono state notevolmente ridotte, migliorando il confort per il paziente.

Ortodonzia Pre-protesica
L'ortodonzia preprotesica si basa sull'applicazione di forze ortodontiche a degli elementi dentari che per cause diverse si sono spostati, inclinandosi, perdendo la loro posizione iniziale, impossibilitando l'Odontoiatra a progettare una protesi sostitutiva che rispetti i canoni costruttivi ideali.

L'esigenza di costruire una protesi sostitutiva che rispondesse a dei criteri anatomo-funzionali corretti su dei monconi allineati lungo la cresta marginale, e con l' asse dentale parallelo, ha fatto sì che negli ultimi anni l'Ortodonzia Preprotesica abbia avuto una grossa diffusione, con la richiesta da parte del professionista di dispositivi che risolvessero le varie patologie.

Ortodonzia Pre-chirurgica
Le persone con disarmonie facciali più o meno evidenti, spesso si rivolgono al'lOrtodontista proprio a causa dei denti storti, non sapendo che, in questi casi, la malocclusione dentaria è associata alla malocclusione scheletrica, vale a dire a difetti ossei correggibili solo con la Chirurgia.

Dal momento che il chirurgo dovrà spostare i mascellari, ha bisogno di due arcate ben allineate, con i denti nella posizione corretta, altrimenti al momento dell'intervento non potrà farle combaciare, non potrà cioè metterle nella giusta posizione, quella che in Odontoiatria si definisce una buona intercuspidazione.

L'Ortodonzia Pre-chirurgica, quella che si fa prima dell'intervento, serve a preparare le due arcate separatamente, in modo che al momento dell'intervento i denti siano ben allineati; questa fase preliminare consente al chirurgo di ricollocare i due mascellari in posizione corretta. L'Ortodonzia Pre-chirurgica, quella che si fa prima dell'intervento, serve a preparare le due arcate separatamente, in modo che al momento dellintervento i denti siano ben allineati; questa fase preliminare consente al chirurgo di ricollocare i due mascellari in posizione corretta.

partnerresponsive

Partner di:

Loghi

Ci trovi anche su:

Partner di:

 

Footer

Studio Odontoiatrico Associato Bonomi
P.I. 08170960960